Competition for a Three-month Scholarship

L’Istituto italiano per la storia antica bandisce un concorso a una borsa di studio della durata di tre mesi nell’ambito della convenzione con la Federazione Internazionale EAGLE (Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy), al fine di favorire la formazione e il perfezionamento di un laureato (laurea magistrale in discipline antichistiche o titolo equipollente) che operi nel campo delle applicazioni informatiche all’Epigrafia. L’importo della borsa è fissato in euro 3.000 al lordo delle ritenute fiscali previste dalla legge.

L’assegnatario opererà sotto la supervisione del responsabile scientifico del progetto, delegato dall’Istituto, che ne valuterà e indirizzerà i lavori. L’assegnatario collaborerà attivamente all’arricchimento di un congruo numero di testi e immagini di una delle quattro banche dati che aderiscono alla Federazione: EDB (Epigraphic Database Bari), EDH (Epigraphic Database Heidelberg); EDR (Epigraphic Database Roma) e HEp (Hispania Epigraphica Online).

La borsa sarà erogata in due rate di uguale importo: la prima al momento della decorrenza della borsa. Al termine del periodo di fruizione della borsa il vincitore dovrà presentare al Presidente dell’Istituto italiano per la storia antica una relazione conclusiva sui risultati raggiunti. L’erogazione della seconda rata sarà subordinata alla verifica del lavoro svolto da parte di una commissione scientifica e avverrà non oltre un mese dalla consegna della relazione conclusiva.

È facoltà insindacabile del Consiglio direttivo dell’Istituto italiano per la storia antica, su conforme proposta del suo delegato, d’interrompere il pagamento delle rate in caso di constatato insufficiente rendimento.

Le domande, indirizzate al Presidente dell’Istituto Italiano per la Storia Antica, via Milano, 76 00184 Roma, sottoscritte per esteso dal candidato e accompagnate da fotocopia del documento di identità, dovranno pervenire all’Istituto esclusivamente in formato pdf all’indirizzo presidenza@storiaantica.eu entro il 21 febbraio 2020.

Nella domanda i candidati dovranno indicare, sotto la propria responsabilità:

  • cognome e nome, data e luogo di nascita, residenza e cittadinanza;
  • il tipo di laurea conseguita con relativa data e con specificazione del voto finale;
  • di non aver riportato condanne penali, precisando in caso contrario, quali condanne abbia riportato;
  • altri eventuali titoli di studio conseguiti.

I concorrenti dovranno inoltre allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • certificato di laurea o dichiarazione sostitutiva di certificazione;
  • curriculum vitae et studiorum;
  • attestazioni relative a precedenti esperienze nel campo delle applicazioni informatiche all'epigrafia;
  • elenco dei titoli, comprese eventuali pubblicazioni;
  • copia della tesi di laurea;
  • copia di ogni eventuale pubblicazione o altro titolo.

Sarà considerato titolo preferenziale il possesso di una precedente esperienza di collaborazione – debitamente documentata – con una delle suddette banche dati.

La Commissione giudicatrice sarà composta da tre membri nominati dal Consiglio Direttivo dell’Istituto italiano per la Storia Antica. La Commissione, graduati i candidati in base ai titoli presentati, può sottoporre quelli in possesso di requisiti adeguati ad un colloquio per la scelta definitiva. Il giudizio della Commissione è inappellabile.

Il vincitore della borsa dovrà inviare in formato pdf alla segreteria dell’Istituto italiano per la storia antica all’indirizzo segreteria@storiaantica.eu, entro 7 giorni dalla data di conferimento, una lettera di accettazione della borsa stessa.

I dati personali raccolti saranno trattati nel rispetto dei principi e delle disposizioni del Decreto Legislativo n. 196/2003 in materia di tutela della riservatezza e comunque esclusivamente per le finalità di gestione della procedura concorsuale. Il trattamento dei dati verrà effettuato sia mediante sistemi informatici sia in forma manuale con mezzi cartacei. La resa dei dati richiesti è condizione obbligatoria per la gestione della procedura concorsuale.

Ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati personali trasmessi dai candidati saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della presente procedura e degli eventuali procedimenti di attribuzione della borsa in questione. La presentazione di tali dati è obbligatoria ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dalla selezione. Agli interessati sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del decreto legislativo 196/2003.

Roma, 21 gennaio 2020
IL PRESIDENTE
Andrea Giardina

Go back